Biografia 2017-09-08T16:16:15+00:00

Schermata-08-2456531-alle-16.32.59

Una musica legata alle leggende ladine delle Dolomiti

Scarica Curriculum vitae breve

Susy Rottonara, figlia del noto artista ROTT – Lois Rottonara – è una musicista poliedrica e ideatrice di eventi e progetti culturali multimediali e sperimentali. Si esibisce come cantante, pianista e autrice di musiche sperimentali, nelle quali è protagonista la sua voce di soprano, che trova espressione innovativa a cavallo tra musica classica e leggera. Per comporre le sue musiche Susy si ispira alla natura selvaggia, alle atmosfere magiche delle montagne dolomitiche dove è cresciuta e ai racconti fantastici –leggende– che le caratterizzano, in particolare alla leggenda del Regno di Fanes. Interpreta la protagonista della leggenda, la principessa Dolasila -alla quale lega indissolubilmente la sua immagine artistica in varie produzioni musicali e multimediali: film (Il Regno di Fanes), colonna sonora (Il Regno di Fanes), opera sperimentale – poema musicale (Fanes Poem Musical), installazione multimediale (Dolasila), spettacolo  Il sogno di Dolasila

La lingua delle sue canzoni è il ladino, la più antica lingua alpina ancora parlata. Stando a contatto con la natura delle montagne, Susy coltiva sin da piccola il sogno di interpretare la principessa Dolasila, che è il personaggio al centro della celebre leggenda di Fanes, il patrimonio più importante nella letteratura orale ladina.
L’interesse per il mondo magico della leggenda di Fanes che Susy condivide già da tempo con Roland Verra e Hans Peter Karbon fa sì che il sogno si avveri, quando nel 2005, avendo una sua poesia dedicata alla montagna di Fanes ottenuto una segnalazione particolare al Concorso internazionale Montagna viva, i tre realizzano il film ladino Le Rëgn de Fanes (Il Regno di Fanes), co – prodotto dalla RAI TV Ladina e dalla RAI Sender Bozen di Bolzano, nel quale Susy è protagonista, compositrice della colonna sonora e cantante oltre che co-autrice. Il film ottiene cinque premi al Los Angeles Reel Film Festival 2009, il primo premio per la migliore colonna sonora al Renderyard Film Festival di Londra del 2007 e il primo premio per la migliore colonna sonora internazionale al Garden State Film Festival 2008 a Asbury Park nel New Jersey (U.S.A.).
In seguito a tali successi e al favore del pubblico, nel 2009, anno della proclamazione delle Dolomiti Patrimonio dell’ umanità da parte dell’ UNESCO, va in scena la premiere dell’opera Fanes Poem Musical -Il poema Musicale delle Dolomiti nella quale è autrice delle musiche originali su testo di Roland Verra e soprano solista nel ruolo della protagonista principessa Dolasila, che nel settembre 2011 approda al Teatro Comunale di Bolzano in un allestimento con l’Orchestra Filarmonica Italiana. Nel marzo 2012 lo spettacolo vince il primo premio nella categoria music – production al Women and Minorities in Media Festival al Towson University College of Fine Arts and Communication nel Maryland (USA) e nel febbraio 2013 è uno dei 10 vincitori del concorso di idee e progetti per la candidatura di Bolzano con Venezia e il Nord-est a Capitale Europea della Cultura 2019. Nel 2010 il suo album Dreaming of Fanes é stato annoverato nella categoria “Best album of the year” ai 53. Grammy Awards.

Oltre agli allestimenti dell’opera sperimentale Fanes Poem Musical, Susy Rottonara esegue ed ha eseguito dal vivo le sue musiche in occasione di numerosi eventi , spesso senza accompagnamento strumentale, tra cui festival e rassegne internazionali. Nell’ambito del progetto ROTT -musica e arte, Nel 2013 la sua performance vocale ha trovato espressione nell’Installazione multimediale Dolasila, con premiere al Museo MART di Rovereto. È stata poi allestita al Museo-Fondazione L.Matalon a Milano e nel 2014 all’Istituto Italiano di Cultura a La Valletta – Malta.

Nel 2014 è stata Ambasciatrice culturale dell’Alto Adige al meeting internazionale della Task Force Cross Border Culture in Belgio con una performance dell’opera Fanes Poem Musical.

Si è esibita come ospite d’onore in numerosi concerti con importanti artisti di livello internazionale, in particolare a Milano.

Nel 2015 ha cantato nel video  We are love realizzato dalla musicista americana Laura Sullivan, già vincitrice del Premio Grammy e al Circolo Volta di Milano brani dall’opera Fanes Poem Musical con accompagnamento da parte del M°Marco Giubileo, violista dell’Orchestra del  Teatro alla Scala di Milano.

Nel 2016 ha cantato le sue musiche originali con l’orchestra Kleutrom nello spettacolo Il sogno di Dolasila in tournée nei principali teatri della Provincia di Bolzano e al Teatro Filodrammatici di Milano –musiche dello spettacolo pubblicate nell’album digitale Il sogno di Dolasila.
Crea eventi culturali musicali particolari nei quali non solo si esibisce con le sue musiche, ma esegue anche brani dal repertorio classico – operistico e al pianoforte con supporti multimediali legati all’arte e alla letteratura.

Susy Rottonara si occupa di progetti inerenti l’educazione musicale presso il Dipartimento Istruzione, Formazione e Cultura Ladina di Bolzano e nel 2013 ha partecipato come relatrice e musicista alla Conferenza europea di esperti a Leeuwarden (Olanda) “The Ethnocultural Dimensions in Education”.

Dal 2010 è voting member della Recording Academy.

Dal desiderio di proseguire nell’attività di recupero e valorizzazione delle leggende ladine è nata l’ Associazione Culturale Fanes da lei fondata nel 2006 insieme agli altri due autori del film Le Rëgn de Fanes e della quale è presidente, che si occupa della valorizzazione delle leggende ladine attraverso l’organizzazione di numerose attività culturali.

biografia-susy-basso

Tappe fondamentali del percorso artistico

Studi

Prima di giungere alla straordinaria esperienza artistica legata alle leggende ladine Susy affronta un intenso percorso di studi. Musicista di formazione classica inizia a sette anni a frequentare le lezioni di canto alla scuola di musica e a nove anni intraprende lo studio del pianoforte. Da sempre appassionata allo studio ed alla cultura in generale nel 1998 consegue la maturità al Liceo scientifico di La Villa con il risultato di 60/60 come prima alunna di una scuola superiore della Val Badia. Si diploma in pianoforte e canto al Conservatorio A.Bonporti di Trento e si laurea con lode in lingue e letterature straniere all’Università di Trento con una tesi in filologia germanica.
Interpreta un vasto repertorio con diverse formazioni cameristiche ed orchestrali e da studente consegue il premio Rotary come pianista e cantante. Partecipa a numerose master-class di perfezionamento pianistico -tra gli altri con i pianisti Leonid Margarius, Arnaldo Cohen e Michele Campanella- e di canto -con Ivo Ingram Beikircher e Antonio Juvarra.

Esperienze artistiche più significative durante gli anni di studio: figurano l’aver cantato a diciassette anni sotto la direzione di Claudio Abbado nei Gurre-Lieder di A.Schönberg con l’orchestra giovanile G.Mahler, l’esecuzione della prima assoluta dell’Ave Maria di O.Tonetti per soprano e orchestra nella sala della Filarmonica di Trento, l’ esecuzione dell’ Exsultate jubilate di W.A.Mozart per soprano e orchestra nel Duomo di Trento nell’anno del Giubileo (2000). Nel 2002 si esibisce a Milano come soprano solista in occasione della presentazione di un libro del docente universitario Prof. R.Togni in onore del console ungherese.

Collaborazioni artistiche
Completati gli studi collabora come pianista con il tenore KS Hans Dieter Bader, il soprano Luisa Maragliano e il tenore Enzo Consuma e si esibisce come solista interpretando innanzitutto brani di F.Chopin e F.Liszt, così come anche in occasione della Schubertiade organizzata da Badiamusica.

Nell’estate 2004 supera l’audizione per partecipare attivamente alla master-class internazionale sull’opera italiana tenuta da Mirella Freni a Wörgl in Austria.

Dal 2006 si perfeziona a Milano alla scuola operistica internazionale sotto la guida di Mildela D’Amico e interpreta innanzitutto vari ruoli per soprano leggero.

Collaborazioni con i media
Susy Rottonara ha svolto numerose produzioni musicali per conto della RAI TV e Radio regionale di Bolzano ed è stata ospite di numerosi programmi radiofonici regionali. Inoltre è stata autrice di numerose puntate della trasmissione radiofonica culturale ladina La Copa dal Cafè dedicate alla storia della musica.

Servizi su Susy Rottonara e le sue attività musicali e culturali sono stati mandati in onda da:
RAI TV e Radio Ladina, RAI e Radio Sender Bozen, RAI e Radio regionale del Trentino Alto Adige, RAI International, TML – Tele Minoranze Linguistiche, TCA, Südtirol Heute – ORF.

Press :
Il Corriere della sera/Il Corriere dell’Alto Adige, Alto Adige, L’Adige, Il Giornale, Dolomiten, Die Südtiroler Tageszeitung, FF-Das Südtiroler Wochenmagazin, In-Südtirol, Die Südtirolerin, L’Avisio, California Literary Review, The Sunday Times of Malta, The Malta Independent, l-orizzont, La Usc di Ladins, Gana, Enrosadira, Meridiani Montagne

Eventi speciali

Festival
vedi Premi , Film (eventi film)

 Interpretazioni di musica ladina contemporanea
Nel 2003 e nel 2004 ha interpretato come soprano solista il ciclo di canzoni d’ amore e ballate dalle Cianties y Balades Ladines di F.Willeit in occasione della prima esecuzione in assoluto e poi in vari concerti anche all’estero –Landhaus Innsbruck, anniversario dei 100 anni della Facoltà di Romanistica– e nel 2012 ha cantato con il compositore stesso i duetti composti su testi del poeta Angelo Trebo in occasione dell’anniversario dei 150 anni della nascita.

Licenza CC by SA